Presentazione

OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI DEL CORSO DI STUDIO
Il corso di laurea in Scienze Forestali e Ambientali si propone di fornire conoscenze e formare capacità professionali che garantiscano una visione completa delle realtà territoriali ambientali e forestali italiane e non, delle problematiche legate alla gestione e alle produzioni dei sistemi forestali e che consentano altresì la gestione delle risorse ambientali più in generale.

A tal fine il corso di Laurea sviluppa una figura legata ai diversi ambiti produttivi, e il profilo occupazionale del laureato in Scienze forestali e ambientali è, conseguentemente, molto ampio.

Il laureato in Scienze Forestali e Ambientali svolge compiti tecnici di gestione e controllo in ambito forestale e ambientale, con particolare riferimento alla progettazione semplice e all'applicazione di semplici tecnologie per il controllo delle produzioni forestali nei loro aspetti quantitativi, qualitativi ed ambientali e la gestione sostenibile delle risorse naturali in ambiente montano. Svolge, inoltre, compiti tecnici relativi agli aspetti catastali, topografici, cartografici e silvo-zootecnici, coadiuva alla gestione di progetti e di piani di assestamento, svolge compiti di assistenza tecnica alla produzione, raccolta, lavorazione e commercializzazione di prodotti e derivati dei sistemi forestali, e formulazione di stime dei soprassuoli forestali.

Il laureato in Scienze Forestali e Ambientali al termine degli studi:

  • possiede adeguate conoscenze di base della matematica, della fisica, della chimica organica ed inorganica, dell'informatica e della biologia e le sa utilizzare nei loro aspetti applicativi lungo l'intera filiera produttiva delle produzioni forestali e della gestione dei sistemi ambientali;
  • conosce i metodi disciplinari d'indagine ed è in grado di utilizzare ai fini professionali i risultati della ricerca e della sperimentazione, nonché finalizzare le conoscenze alla soluzione dei molteplici problemi applicativi del settore forestale-ambientale;
  • è in grado di utilizzare ai fini professionali i risultati della ricerca e della sperimentazione, nonché di finalizzare le proprie conoscenze alla soluzione dei molteplici problemi applicativi lungo l'intera filiera produttiva delle produzioni legnose e forestali più in generale;
  • è in grado di acquisire le informazioni necessarie e di valutarne le implicazioni in un contesto produttivo e di mercato per attuare interventi atti a migliorare la qualità e l'efficienza della produzioni forestali e di ogni altra attività connessa, garantirne la sostenibilità ambientale e la eco-compatibilità;
  • possiede le conoscenza delle procedure di stima di una azienda forestale ovvero afferente alla filiera forestale legno, di un bene fondiario, di un miglioramento fondiario, di un investimento pubblico a carico dei sistemi forestali e ambientali, delle attività di produzione forestale, dei danni subiti dai soprassuoli forestali e dei principi della valutazione fiscale e dei diritti reali nel settore forestale.
  • è in grado di comunicare efficacemente, oralmente e per iscritto, con persone di pari o inferiori competenze, anche utilizzando, nell'ambito disciplinare specifico, una lingua dell'Unione Europea diversa dalla propria, di norma l'inglese;
  • possiede gli strumenti cognitivi di base per l'aggiornamento continuo delle conoscenze dello specifico settore, anche con strumenti che fanno uso delle nuove tecnologie della comunicazione e dell'informatica.

Il corso consente di conseguire l'abilitazione alle seguenti professioni regolamentate: Dottore agronomo e dottore forestale (sezione B)


Gli sbocchi professionali di maggiore rilevanza sono quelli nei settori dell’agricoltura, della selvicoltura, della progettazione e gestione ambientale e territoriale, della industria del legno. In particolare il laureato potrà svolgere la sua attività nella gestione forestale, nel monitoraggio e pianificazione territoriale e ambientale, nella produzione e commercializzazione dei prodotti forestali, nell’educazione e formazione nel settore ambientale e tecnico-professionale, oltre che nei settori dell’estimo, delle attività catastali, cartografiche, di progettazione, etc.

Codici ISTAT delle Professioni

     

    1. Imprenditori e responsabili di piccole aziende che operano nell'agricoltura, nell'allevamento, nella silvicoltura, nella caccia e nella pesca - (1.3.1.1.0)

    2. Agronomi e forestali - (2.3.1.3.0)

    3. Tecnici del controllo ambientale - (3.1.8.3.1)

    4. Tecnici forestali - (3.2.2.1.2)